RICONOSCIMENTI



CRITICS SPECIAL AWARDS

In occasione della International Contemporary Artprize 2019 riconoscimento "Critics Special Awards" per l'opera "Prospettive".




1° PREMIO VETTE D'ARTE 2019

Vette d'Arte 2019 - Rassegna Artistica Internazionale presso casa Olimpia- Sestriere- a cura di Orizzonti Contemporanei in collaborazione con Alhena Editore, 1° Premio con l' opera "Legami"




1° PREMIO GALLERISTI AD ART

Primo Premio Galleristi del 39° Concorso on-line Ad-Art svoltosi a settembre 2018 con l'opera "L'Arcana Dea".




PREMIO NAZIONALE COLLECTIONART37 - 2018

3° premio Pittura Figurativa con l'opera "Il Dubbio".




PREMIO ARTISTICO INTERNAZIONALE "ORIZZONTI D'ARTE" 2018

Torino 29 giugno 2018, 3° Premio Pittura con l'opera "La Pecora Nera".




XVIII GRAN PREMIO DELLA CITTA' DI SAVONA

Attestato di merito con l'opera "Note di Blu".
 

 


 
Sottigliezza di scelte ed estrema eleganza realizzativa caratterizzano questo lavoro raffinato ed ispirato da una sensibilità che appartiene ad altri tempi e vivacizzato dal calembour giocato sul rapporto delle note musicali con il colore dei fiori appoggiati sulla pagina aperta dello spartito.
                                                                        Aldo Maria Pero



PREMIO VETTE D'ARTE 2018

Sestriere, 14 aprile 2018 2° Premio Pittura con l'opera "L'Esclusa".




38° CONCORSO AD- ART

6 Marzo 2018 Primo Premio Critica e Secondo Premio Artisti con l'opera "Il Dubbio"




RECENSIONE DEL CRITICO PROF. ALDO MARIA PERO

"Silvia Rege Cambrin e' nata a Coazze, un paesino in provincia di Torino ed e' giunta alla pittura per naturale vocazione attraverso una progressiva ricerca di dominio della forma e del colore, due elementi che nel suo lavoro si uniscono in una sintesi profonda per realizzare opere che esprimono contenuti in mirabile stile, tanto che non esiterei ad affermare che ella da' vita ad una forma di espressionismo dell'anima perche', pur conservando la loro presenza naturalistica, tutti gli oggetti presenti sulle sue tele vibrano di una passionalita' personale. In altri termini, sull'insieme del patrimonio figurativo, ricco di una tecnica di tradizionale sapienza, aleggia il suo spirito sicche' nulla di quanto vediamo e' vero poiche' tutto e' stato trasferito in un mondo spirituale che si esprime con alta densita' di pensiero, arricchito da una serie di allusioni e di simboli.."
 
Aldo Maria Pero





RECENSIONE DEL CRITICO FABIO BIANCHI

"La torinese Rege Cambrin vira verso l'Iperrealismo. Cosa può dirci oggi questa tendenza? Che la grande pittura, per reggere il confronto con la grande storia dell'arte, deve continuare certe illustri tradizioni. L'Iperrealismo americano degli anni '60 non è passato invano, non è stato un incidente di percorso. Ha soltanto ribadito - rilanciato cioè in altro contesto - il valore tecnico e stilistico di certa sublime pittura, italiana ma anche europea. Rege Cambrin prosegue quel percorso, ci ricorda che figurazione e oggettività hanno ancora un senso nella "società liquida" del XX e XXI secolo. I suoi soggetti hanno medesima intensità, registro espressivo simile, sfumature e sensibilità coloristiche uguali a composizioni di secoli passati.
 
I suoi fiori evocano non solo l'effigie ma anche lo spirito degli "still life", lo sfondo nero accentua poi teatralità e artificiosità dell'impianto. La sua pittura floreale - anche la percezione che ne abbiamo noi - è allora un potente catalizzatore culturale, uno strumento magnifico per far rivivere un universo espressivo potente.
Lo stesso accade con i dipinti ritraenti oggetti, più vicini alla caratterizzazione fattuale e simbolica, dove tutto diventa sublimazione della realtà. Per certi aspetti diventa uno psicologismo sottile e straordinariamente efficace per le valenze non solo pittoriche.
Ma è con e nelle figure che Rege Cambrin ottiene gli effetti maggiori, che la sua arte viene consacrata e - fra le righe - ci dice che la pittura è un sogno da coltivare, obbligatoriamente. Le sue fanciulle rivitalizzano i fasti barocchi, ma anche lo spirito irriverente e beffardo di certo Impressionismo. Soprattutto riprendono l'allegro e sulfureo fascino delle Belle Epoque quando colore e forma erano la voluttuosa trascrizione di ideali e idoli di una società ormai lanciata verso un avveniristico progresso."
Fabio Bianchi





2° PREMIO ESSENZE D'ARTE - SAVIGLIANO (CN)

2° Premio nella categoria pittura con l'opera "Impressione di fine inverno".




1° PREMIO RASSEGNA VETTE D'ARTE

Sabato 18 marzo 2017 - Sestriere
 
1° Premio Rassegna Vette D'Arte - Orizzonti Contemporanei in collaborazione con Alhena Editore.
Opera vincitrice "Declino"





XV GRAN PREMIO CITTA' DI SAVONA

Attestato di Merito con l'opera "Sinfonia d'Estate"

"Il termine "sinfonia" significa "suonare insieme" e meglio ancora in perfetta armonia, quella che è dato riscontrare in questa artista capace di deliberare ogni particolare di un'ardua natura morta, costruita su più elementi, tutti di pari eccellenza tecnica e di similare eleganza." 
 
Aldo Maria Pero



CALENDAR ART

Mostra- calendario presso il museo MIIT Torino.
 
Verrà esposta l'opera "Incanto sottratto a Flora"





IV Memorial Sandro Pertini

Mostra presso il Palazzo della Provincia di Savona, presentazione a cura del critico d'arte Aldo Maria Pero.
 
Opera partecipante: "In porpora"





SINTONIA IMMAGINIFICA

Collettiva di pittura, scultura, fotografia di artisti selezionati.
Introduzione critica del Prof. Lorenzo Bonini.
 
Chiesa di San Rocco - La Morra (CN)





DI COLOR VARI E DIVERSI

Rassegna d'Arte Contemporanea, "Il Cerchio Cromatico" già la nuova Piccola Galleria - Genova.
 
Promossa da Movimento arte del XXI Secolo, presentazione del critico Aldo Maria Pero.
Opera partecipante "Inesorabile Attesa"





Concorso Online

Primo premio con l'opera "Inesorabile attesa"

"La Giuria ha apprezzato in pari misura nella tela di Silvia Rege Cambrin l'eccellenza tecnica e la suadente capacità di dipingere un'opera a tesi, che trasferisce il sentimento della fine implicito nella realtà di ogni mondana cosa in termini di floreale malinconia. L'elemento più interessante dal punto di vista contenutistico consiste nel fatto che non si tratta di pittura onirica o surreale ma di una forma poetica di simbolismo, più facile da trovare in poesia che in pittura."
 
Aldo Maria Pero



Orizzonti Contemporanei

14 maggio 2016 -Torino - 2° Premio con l'opera "Sfumature di azzurro".

Rassegna Internazionale realizzata dal Dott. Enzo Nasillo, Critico d'Arte e Giornalista.
Esposizione: Mausoleo della "Bela Rosin" - Torino



Collettiva “Woman - Donna” - 8-17 marzo 2016 - Torino

In occasione della Festa della Donna, esposizione dell'opera "B.B."




Concorso online Arte d’Autunno - dicembre 2015 - Cosenza

Concorso promosso dall’Associazione “Arte Italia”, primo premio con l'opera "La cena può attendere".

"L'Artista intende l'arte come la precisa rappresentazione del dato reale, della realtà percepita dai suoi occhi, una pittura così perfetta e minuziosa da riuscire a evocare in un quadro la nitidezza di un'immagine fotografica. In realtà nel dipinto sfondi, superfici, effetti di luce ed ombre sono molto più realistici della foto originaria, perché riesce a creare una "falsa realtà", una simulazione di realtà. Si apprezza in particolare la luce, che assolve una funzione critica nello sviluppo dell’idea. La luce è ciò che vediamo, quindi attraverso il suo buon utilizzo siamo in grado di narrare quello che ci serve o nascondere per esaltare. La luce è come le parole per il poeta: le seleziona per formare la sua frase immortale. Ma seleziona anche quelle da non dire."
 
Tiziana Monaco



Concorso online - 21 settembre 2015 - Savona

XI Gran Premio Città di Savona dedicato all’Amore, opera "Tra la Terra e il Cielo"

"Per quanto il bel volto della fanciulla abbia un'impronta cartellonistica, la Giuria ha trovato apprezzabile la sua espressione estatica che sembra cercare echi d'amore fra le ombre che scendono dal cielo esaltando le due campiture del quadro che rimandano a perplessità sul destino e sull'influenza degli astri celesti sulla vita terrena, sull'amore e sulla morte; elementi evidenziati dal titolo, "Tra la Terra e il Cielo". Sono gli stessi interrogativi della ragazza, che vuol penetrare immani silenzi per comunicare, in un quadro d'atmosfera, con mondi lontani.
 
Aldo Maria Pero



Collettiva “Light & Colour” - 12 settembre - 10 ottobre 2015 - Torino

In occasione della Mostra di Claude Monet alla GAM di Torino, esposizione dell'opera "Vanità".




Collettiva “La Realtà e la Materia” - 7-28 marzo 2015 - Museo Scalvini - Desio (MI)

In occasione di ExpoArte 2015, esposizione dell'opera "Invito da Venere".




Collettiva “Peace” - 11/26 febbraio 2015 - Torino

Primo Festival dell’Arte Contemporanea per la Pace, esposizione dell'opera "Mozambico Mon Amour".




Collettiva - 9-24 gennaio 2015 - Torino

In occasione del calendario 2015 “Happy New Art - Happy New MIIT, opera "L'attesa"




Concorsi Online anni 2015/2016

Attestati di premiazione per la partecipazione ai diversi concorsi online promossi da “AD-ART”.
Le opere che hanno partecipato sono rispettivamente: "L'Attesa", "Ultima chiamata" e "Vanità"





I MIEI RICONOSCIMENTI



CRITICS SPECIAL AWARDS

In occasione della International Contemporary Artprize 2019 riconoscimento "Critics Special Awards" per l'opera "Prospettive".




1° PREMIO VETTE D'ARTE 2019

Vette d'Arte 2019 - Rassegna Artistica Internazionale presso casa Olimpia- Sestriere- a cura di Orizzonti Contemporanei in collaborazione con Alhena Editore, 1° Premio con l' opera "Legami"




1° PREMIO GALLERISTI AD ART

Primo Premio Galleristi del 39° Concorso on-line Ad-Art svoltosi a settembre 2018 con l'opera "L'Arcana Dea".




PREMIO NAZIONALE COLLECTIONART37 - 2018

3° premio Pittura Figurativa con l'opera "Il Dubbio".




PREMIO ARTISTICO INTERNAZIONALE "ORIZZONTI D'ARTE" 2018

Torino 29 giugno 2018, 3° Premio Pittura con l'opera "La Pecora Nera".




XVIII GRAN PREMIO DELLA CITTA' DI SAVONA

Attestato di merito con l'opera "Note di Blu".
 

 


 
Sottigliezza di scelte ed estrema eleganza realizzativa caratterizzano questo lavoro raffinato ed ispirato da una sensibilità che appartiene ad altri tempi e vivacizzato dal calembour giocato sul rapporto delle note musicali con il colore dei fiori appoggiati sulla pagina aperta dello spartito.
                                                                        Aldo Maria Pero



PREMIO VETTE D'ARTE 2018

Sestriere, 14 aprile 2018 2° Premio Pittura con l'opera "L'Esclusa".




38° CONCORSO AD- ART

6 Marzo 2018 Primo Premio Critica e Secondo Premio Artisti con l'opera "Il Dubbio"




RECENSIONE DEL CRITICO PROF. ALDO MARIA PERO

"Silvia Rege Cambrin e' nata a Coazze, un paesino in provincia di Torino ed e' giunta alla pittura per naturale vocazione attraverso una progressiva ricerca di dominio della forma e del colore, due elementi che nel suo lavoro si uniscono in una sintesi profonda per realizzare opere che esprimono contenuti in mirabile stile, tanto che non esiterei ad affermare che ella da' vita ad una forma di espressionismo dell'anima perche', pur conservando la loro presenza naturalistica, tutti gli oggetti presenti sulle sue tele vibrano di una passionalita' personale. In altri termini, sull'insieme del patrimonio figurativo, ricco di una tecnica di tradizionale sapienza, aleggia il suo spirito sicche' nulla di quanto vediamo e' vero poiche' tutto e' stato trasferito in un mondo spirituale che si esprime con alta densita' di pensiero, arricchito da una serie di allusioni e di simboli.."
 
Aldo Maria Pero





RECENSIONE DEL CRITICO FABIO BIANCHI

"La torinese Rege Cambrin vira verso l'Iperrealismo. Cosa può dirci oggi questa tendenza? Che la grande pittura, per reggere il confronto con la grande storia dell'arte, deve continuare certe illustri tradizioni. L'Iperrealismo americano degli anni '60 non è passato invano, non è stato un incidente di percorso. Ha soltanto ribadito - rilanciato cioè in altro contesto - il valore tecnico e stilistico di certa sublime pittura, italiana ma anche europea. Rege Cambrin prosegue quel percorso, ci ricorda che figurazione e oggettività hanno ancora un senso nella "società liquida" del XX e XXI secolo. I suoi soggetti hanno medesima intensità, registro espressivo simile, sfumature e sensibilità coloristiche uguali a composizioni di secoli passati.
 
I suoi fiori evocano non solo l'effigie ma anche lo spirito degli "still life", lo sfondo nero accentua poi teatralità e artificiosità dell'impianto. La sua pittura floreale - anche la percezione che ne abbiamo noi - è allora un potente catalizzatore culturale, uno strumento magnifico per far rivivere un universo espressivo potente.
Lo stesso accade con i dipinti ritraenti oggetti, più vicini alla caratterizzazione fattuale e simbolica, dove tutto diventa sublimazione della realtà. Per certi aspetti diventa uno psicologismo sottile e straordinariamente efficace per le valenze non solo pittoriche.
Ma è con e nelle figure che Rege Cambrin ottiene gli effetti maggiori, che la sua arte viene consacrata e - fra le righe - ci dice che la pittura è un sogno da coltivare, obbligatoriamente. Le sue fanciulle rivitalizzano i fasti barocchi, ma anche lo spirito irriverente e beffardo di certo Impressionismo. Soprattutto riprendono l'allegro e sulfureo fascino delle Belle Epoque quando colore e forma erano la voluttuosa trascrizione di ideali e idoli di una società ormai lanciata verso un avveniristico progresso."
Fabio Bianchi





2° PREMIO ESSENZE D'ARTE - SAVIGLIANO (CN)

2° Premio nella categoria pittura con l'opera "Impressione di fine inverno".




1° PREMIO RASSEGNA VETTE D'ARTE

Sabato 18 marzo 2017 - Sestriere
 
1° Premio Rassegna Vette D'Arte - Orizzonti Contemporanei in collaborazione con Alhena Editore.
Opera vincitrice "Declino"





XV GRAN PREMIO CITTA' DI SAVONA

Attestato di Merito con l'opera "Sinfonia d'Estate"

"Il termine "sinfonia" significa "suonare insieme" e meglio ancora in perfetta armonia, quella che è dato riscontrare in questa artista capace di deliberare ogni particolare di un'ardua natura morta, costruita su più elementi, tutti di pari eccellenza tecnica e di similare eleganza." 
 
Aldo Maria Pero



CALENDAR ART

Mostra- calendario presso il museo MIIT Torino.
 
Verrà esposta l'opera "Incanto sottratto a Flora"





IV Memorial Sandro Pertini

Mostra presso il Palazzo della Provincia di Savona, presentazione a cura del critico d'arte Aldo Maria Pero.
 
Opera partecipante: "In porpora"





SINTONIA IMMAGINIFICA

Collettiva di pittura, scultura, fotografia di artisti selezionati.
Introduzione critica del Prof. Lorenzo Bonini.
 
Chiesa di San Rocco - La Morra (CN)





DI COLOR VARI E DIVERSI

Rassegna d'Arte Contemporanea, "Il Cerchio Cromatico" già la nuova Piccola Galleria - Genova.
 
Promossa da Movimento arte del XXI Secolo, presentazione del critico Aldo Maria Pero.
Opera partecipante "Inesorabile Attesa"





Concorso Online

Primo premio con l'opera "Inesorabile attesa"

"La Giuria ha apprezzato in pari misura nella tela di Silvia Rege Cambrin l'eccellenza tecnica e la suadente capacità di dipingere un'opera a tesi, che trasferisce il sentimento della fine implicito nella realtà di ogni mondana cosa in termini di floreale malinconia. L'elemento più interessante dal punto di vista contenutistico consiste nel fatto che non si tratta di pittura onirica o surreale ma di una forma poetica di simbolismo, più facile da trovare in poesia che in pittura."
 
Aldo Maria Pero



Orizzonti Contemporanei

14 maggio 2016 -Torino - 2° Premio con l'opera "Sfumature di azzurro".

Rassegna Internazionale realizzata dal Dott. Enzo Nasillo, Critico d'Arte e Giornalista.
Esposizione: Mausoleo della "Bela Rosin" - Torino



Collettiva “Woman - Donna” - 8-17 marzo 2016 - Torino

In occasione della Festa della Donna, esposizione dell'opera "B.B."




Concorso online Arte d’Autunno - dicembre 2015 - Cosenza

Concorso promosso dall’Associazione “Arte Italia”, primo premio con l'opera "La cena può attendere".

"L'Artista intende l'arte come la precisa rappresentazione del dato reale, della realtà percepita dai suoi occhi, una pittura così perfetta e minuziosa da riuscire a evocare in un quadro la nitidezza di un'immagine fotografica. In realtà nel dipinto sfondi, superfici, effetti di luce ed ombre sono molto più realistici della foto originaria, perché riesce a creare una "falsa realtà", una simulazione di realtà. Si apprezza in particolare la luce, che assolve una funzione critica nello sviluppo dell’idea. La luce è ciò che vediamo, quindi attraverso il suo buon utilizzo siamo in grado di narrare quello che ci serve o nascondere per esaltare. La luce è come le parole per il poeta: le seleziona per formare la sua frase immortale. Ma seleziona anche quelle da non dire."
 
Tiziana Monaco



Concorso online - 21 settembre 2015 - Savona

XI Gran Premio Città di Savona dedicato all’Amore, opera "Tra la Terra e il Cielo"

"Per quanto il bel volto della fanciulla abbia un'impronta cartellonistica, la Giuria ha trovato apprezzabile la sua espressione estatica che sembra cercare echi d'amore fra le ombre che scendono dal cielo esaltando le due campiture del quadro che rimandano a perplessità sul destino e sull'influenza degli astri celesti sulla vita terrena, sull'amore e sulla morte; elementi evidenziati dal titolo, "Tra la Terra e il Cielo". Sono gli stessi interrogativi della ragazza, che vuol penetrare immani silenzi per comunicare, in un quadro d'atmosfera, con mondi lontani.
 
Aldo Maria Pero



Collettiva “Light & Colour” - 12 settembre - 10 ottobre 2015 - Torino

In occasione della Mostra di Claude Monet alla GAM di Torino, esposizione dell'opera "Vanità".




Collettiva “La Realtà e la Materia” - 7-28 marzo 2015 - Museo Scalvini - Desio (MI)

In occasione di ExpoArte 2015, esposizione dell'opera "Invito da Venere".




Collettiva “Peace” - 11/26 febbraio 2015 - Torino

Primo Festival dell’Arte Contemporanea per la Pace, esposizione dell'opera "Mozambico Mon Amour".




Collettiva - 9-24 gennaio 2015 - Torino

In occasione del calendario 2015 “Happy New Art - Happy New MIIT, opera "L'attesa"




Concorsi Online anni 2015/2016

Attestati di premiazione per la partecipazione ai diversi concorsi online promossi da “AD-ART”.
Le opere che hanno partecipato sono rispettivamente: "L'Attesa", "Ultima chiamata" e "Vanità"